9 Gen 2017 | News

AOSTIA: LASCIA IN MACCHINA IL FIGLIO PER GIOCARE ALLE SLOT

 

Un giovane elettricista di 33 anni, originario di Vibo Valentia, la scorsa notte è stato sorpreso a giocare alle macchinette mangiasoldi in una sala giochi nel mentre il suo bambino di soli tre anni lo attendeva in auto al gelo.

Il piccolo, che tremava dal freddo, è stato avvistato da un passante che ha subito fermato una pattuglia di Carabinieri di Ostia in transito i quali, con la collaborazione del bimbo, sono riusciti a farlo uscire dall’abitacolo dell’auto sprovvista del vetro del lunotto posteriore e sostituito, nell’occasione, da un telo.

Prima dell’arrivo dell’ambulanza di Primo Intervento del locale nosocomio, il bimbo è stato coperto con la giacca di un agente e accolto nell’abitacolo della gazzella.

L’uomo, che secondo gli inquirenti avrebbe giocato alle slot machine per circa due ore, è stato arrestato con l’accusa di abbandono di minori e sarà giudicato per direttissima.

Il bambino sta bene ed è stato affidato alla mamma.