Il giovane Mario

Area di discussione riservato alle donne vittime dell'impatto negativo della ludopatia nelle famiglie.

Il giovane Mario

Messaggioda ciru90 » 18 maggio 2015, 9:29

Salve a tutti!
Ieri mi sono imbattuto in una canzone il cui argomento era il gioco e di come un padre di famiglia si fosse indebitato pur di uscire dalla crisi.
https://www.youtube.com/watch?v=04vY20xBm8Q

In particolare, mi ha colpito una strofa della canzone:
"Amore mio dolcissimo
io vi devo abbandonare
perchè ho giocato troppe volte nella vita
ed è con la vita che ora devo pagare
quello che resta della mia miseria sta tutto
chiuso in questa scrivania
amore credimi il dolore passerà
e brinderete alla mia assenza
senza malinconia
"

Però almeno è a lieto fine :D
ciru90
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 10 luglio 2014, 11:17

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Stefania V » 20 maggio 2015, 9:29

Ciao Ciru,
ho appena ascoltato la canzone, è la perfetta sintesi della vita di un giocatore...
è un copione che spesso si ripete nelle vite di chi non gioca per svago o divertimento e si imbatte nel costante tentativo di vincita!!

Il giovane Mario vive la sua vita accompagnato dal gioco "non sano", spera di cambiarla... desidera "far passare la miseria e la malinconia",
ma non è più cosciente, ha perso di vista la realtà! Questo accade a chi gioca in modo problematico o patologico.
Alla fine, il gesto estremo di tentare di togliersi la vita... La volontà di "liberare" la donna che ama da quello di cui lui è succube!

Approfitto del tuo intervento per rivolgermi a tutte le donne vittime riflesse di un gioco non sano!
Maria, la sposa di Mario, perdona innumerevoli bugie e vive con lui una vita fatta di "miseria e malinconia"...
Cosa deve fare una donna che ama un giocatore problematico?
Stefania V
 
Messaggi: 49
Iscritto il: 2 luglio 2014, 12:33

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Francescax » 20 maggio 2015, 9:50

Sono tanti i volti in cerca di speranza che incontro.... ma chi crede di poter cambiare la propria vita aspirando ad una vincita,
NON STA PERCORRENDO LA STRADA GIUSTA!
Ma a volte la mente umana è imprevedibile, e quello che sembra giusto non lo è più... quello che sembra irraggiungibile lo diventa,
l'irrazionalità prende il sopravvento!
Sono molte anche le donne protagoniste come "Il giovane Mario", ma molte sono solo vittime dei loro compagni.
Posso solo augurare a queste donne di non smettere mai di desiderare il meglio per la propria vita e non lasciarsi intrappolare da queste situazioni non sane! Penso ci sia sempre una strada per uscirne... ;)
Francescax
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 7 luglio 2014, 11:15

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Gaia » 20 maggio 2015, 10:25

ciru90 ha scritto:Salve a tutti!
Ieri mi sono imbattuto in una canzone il cui argomento era il gioco e di come un padre di famiglia si fosse indebitato pur di uscire dalla crisi.
https://www.youtube.com/watch?v=04vY20xBm8Q

In particolare, mi ha colpito una strofa della canzone:
"Amore mio dolcissimo
io vi devo abbandonare
perchè ho giocato troppe volte nella vita
ed è con la vita che ora devo pagare
quello che resta della mia miseria sta tutto
chiuso in questa scrivania
amore credimi il dolore passerà
e brinderete alla mia assenza
senza malinconia
"

Però almeno è a lieto fine :D


QUESTE PAROLE LE HO ASCOLTATE TANTE TANTE VOLTE! VI POSSO ASSICURARE CHE CHI E' MALATO DI GIOCO, E' ANCHE UN GRAN BUGIARDO, PER CUI LE SCUSE, I PERDONAMI, SONO SOLO TRANELLI PER NOI DONNE CHE AMIAMO!!!
Mi rivolgo a chi ha bisogno d'aiuto.... NON VI ANNULLATE PER LE SCELTE DELLA PERSONA CHE VI STA ACCANTO!
A VOLTE L'AMORE FA FARE DELLE SCELTE CHE SEMBRANO GIUSTE MA CHE DI GIUSTO NON HANNO NULLA!
ESAMINATE QUELLO CHE STATE VIVENDO, SOLO IN QUESTO MODO POTETE USCIRNE!
UN CONSIGLIO: MAI SOLE!!!
ESSERE SOLI IN QUESTO CAMMINO NON AIUTA!

:P OGGI SONO FELICE, SOLO GRAZIE ALLA FORZA CHE HO DECISO DI AVERE!
Gaia
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 15 settembre 2014, 11:53

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Luisa » 20 maggio 2015, 10:39

Non è assolutamente facile vivere ogni giorno e condividere con chi è coinvolto in situazioni di gioco problematico!
E non è altrettanto semplice capire di essere dentro un "problema"!
Di solito il giocatore, compagno, marito o parente in genere, riesce a tener nascosto più che può quello che fa....
quindi spesso molte donne si trovano a vedersi mancare "possibilità", sernza sapere il perché?
Poi se la situazione diventa insostenibile, e vengono meno anche i bisogni primari, si comincia ad indagare.... sempre più... e spesso si scoprono vere oscenità!
Luisa
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 7 luglio 2014, 17:37

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Antonella_s » 20 maggio 2015, 12:07

“Gli uomini che nascono con il giogo sul collo, nutriti e allevati nella servitù, si accontentano di vivere come sono nati, e non riuscendo ad immaginare altri beni e altri diritti da quelli che si sono trovati dinnanzi prendono per naturale la condizione in cui sono nati”. Questo è il famoso passaggio del Discorso sulla servitù volontaria (1548) di Étienne de Boétie.

Questa è forse l’unica chiave per cercare di capire come sia possibile che tante donne, nonostante le violenze fisiche e psicologiche che subiscono quotidianamente, restino poi accanto ai propri compagni. Non è semplice immaginare che la vita possa essere altro, se l'altro non si conosce!

Ogni essere umano, come scrive Spinoza, dovrebbe sforzarsi “di perseverare nel suo essere”!
Spesso il motivo che spinge a rompere il circolo vizioso nel quale si trovano sono i figli, perchè per loro desiderano il meglio e che non vogliono coinvolgere nella propria tragedia. Altre volte, però, questo non accade....

Il mio consiglio? Non abituatevi a questo stato di cose, perché la vita può essere diversa! Non è impossibile!
Antonella_s
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 luglio 2014, 12:11

Re: Il giovane Mario

Messaggioda Rossana F » 20 maggio 2015, 12:18

]Ciao Ciru, scusami ma proprio non riesco a cogliere il senso ironico del lieto fine che commenti!!
C'è veramente poco da sorridere di fronte ad una canzone che fotografa probabilmente i pensieri di tanti giocatori che hanno superato il limite dell'autocontrollo e perso di vista ogni contatto con la realtà. L'illusione di una vincita che cambi la propria vita è sempre e soltanto un illusione ma sognare è consentito e rovinare la vita dei figli e della propria moglie certamente no.
I genitori hanno un importante compito: guidare i propri figli; se però non possono assolvere a tale compito in maniera serena ed equilibrata devono farsi aiutare dalle persone giuste e lasciare che i bimbi e/o ragazzi crescano con la giusta tranquillità. Loro non devono pagare gli errori ed incapacità di genitori incoscienti.
Per fortuna c'è gente equilibrata in giro, affidatevi e tutto sarà più piacevole.
Rossana
Rossana F
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 2 luglio 2014, 12:32

Re: Il giovane Mario

Messaggioda ciru90 » 21 maggio 2015, 20:03

Rossana F ha scritto:]Ciao Ciru, scusami ma proprio non riesco a cogliere il senso ironico del lieto fine che commenti!!
C'è veramente poco da sorridere di fronte ad una canzone che fotografa probabilmente i pensieri di tanti giocatori che hanno superato il limite dell'autocontrollo e perso di vista ogni contatto con la realtà. L'illusione di una vincita che cambi la propria vita è sempre e soltanto un illusione ma sognare è consentito e rovinare la vita dei figli e della propria moglie certamente no.
I genitori hanno un importante compito: guidare i propri figli; se però non possono assolvere a tale compito in maniera serena ed equilibrata devono farsi aiutare dalle persone giuste e lasciare che i bimbi e/o ragazzi crescano con la giusta tranquillità. Loro non devono pagare gli errori ed incapacità di genitori incoscienti.
Per fortuna c'è gente equilibrata in giro, affidatevi e tutto sarà più piacevole.
Rossana


Sinceramente la mia intenzione non era quella di sorridere di fronte ad una realtà che, purtroppo, molti affrontano. L'emoticon che ho usato alla fine della frase era in riferimento al "lieto fine" della canzone..che grazie alla moglie "il giovane Mario" riuscirà ad uscirne.
ciru90
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 10 luglio 2014, 11:17


Torna a Le donne e il gioco

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Associazione Italiana dei Consumatori e degli Operatori del Gioco

L'associazione Acogi è stata fondata nel 2009 a Firenze come organismo indipendente e senza scopo di lucro. I principali obiettivi sono quelli di favorire la lettura e la comprensione delle normative che disciplinano il mondo del gaming, svolgere attività di informazione e ricerca sulle tematiche del settore, rappresentare i propri associati dinanzi alle autorità istituzionali.

cron