All'ippodromo di Milano allibratori clandestini: arrestati


23 gennaio 2014 | Attualità
segnaposto

Scommesse clandestine raccolte accanto al punto scommesse legato alla rete concessionaria all'interno dell'ippodromo di San Siro, a Milano. È la scoperta fatta dagli investigatori del commissariato Bonola, che da metà ottobre hanno indagato 8 persone (tra allibratori e scommettitori) per scommesse clandestine. Hanno dai 28 ai 76 anni e 5 hanno precedenti specifici. Le indagini sono iniziate a settembre e il primo risultato è arrivato a metà ottobre con la denuncia di cinque persone, tutte condannate al Daspo per un anno. A metà gennaio la seconda tranche con altri tre indagati, per i quali è stato chiesto lo stesso provvedimento. Nelle immagini riprese dagli agenti si comprendono le fasi della scommessa: il giocatore si avvicinava all'allibratore (che per farsi riconoscere utilizzava un bastone o indossava un giubbotto rosso), questo prendeva la giocata (a partire da 50 euro) e poi rilasciava una sorta di scontrino simile a quello usato nelle riffe. Al termine della corsa, che poteva anche avvenire a Firenze o Pisa, i vincitori passavano all'incasso da un'altra persona, in genere un anziano seduto su una panchina per non dare nell'occhio.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits