Cassazione: quinta sentenza favorevole a GoldBet


9 dicembre 2013 | Attualità
segnaposto

In un anno sono state 5 le sentenze della Corte di Cassazione favorevoli all'operatore austriaco e due sono le pronunce rese dalla Suprema Corte dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso Biasci. I giudici di Piazza Cavour, con un rigetto dell’impugnazione della Procura di Messina hanno sentenziato a favore di GoldBet ribadendo le discriminazioni subite con il Bando Bersani. Al momento le motivazioni non sono note, visto che la Camera di Consiglio si è tenuta nei giorni scorsi. L'epilogo tuttavia è ben noto ed è il rigetto del ricorso del pubblico ministero contro un dissequestro di un centro legato all'operatore austriaco. Questi provvedimenti arrivati dopo la sentenza Biasci sono particolarmente significativi perché proprio nel dispositivo della Corte di Giustizia Europea su GoldBet, reso a settembre, un riferimento preciso e diretto era rivolto alle decisioni del giudice interno. Come sempre a curare la difesa davanti alla Cassazione è stato l'avvocato viterbese Marco Ripamonti, difensore dell’indagato congiuntamente all’avvocato Valentina Castellucci: nella discussione del ricorso sono state richiamate le precedenti quattro sentenze della Suprema Corte oltre alle pronunce europee, la Biasci e l'Ordinanza Zungri.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits