• Home
  • News
  • Attualità
  • Cassazione: titolare di un bar e fornitore degli apparecchi da gioco assolti dal reato di cui all'art.718 c.p.

Cassazione: titolare di un bar e fornitore degli apparecchi da gioco assolti dal reato di cui all'art.718 c.p.


20 ottobre 2015 | Attualità
segnaposto

Secondo la III Sez. Penale della Corte di Cassazione, Sentenza n. 40512/2015, l'installazione di apparecchi che visualizzano giochi che simulano quelli vietati dei video poker e delle slot non integra il reato il reato di esercizio di giochi d'azzardo ex art. 718 c.p. ma di frode informatica (non contestato nel caso di specie).

Gli imputati sono stati assolti in accoglimento del ricorso dalla Suprema Corte la quale ha ritenuto "insufficiente" ai fini della sussistenza del reato in contestazione "l'accertamento della potenziale utilizzabilità dell'apparecchio per l'esercizio del gioco d'azzardo". Deve essere accertato il fine di lucro che, a parere degli Ermellini, sussiste "ogni qual volta il giocatore partecipa al gioco per conseguire vantaggi economicamente rilevanti".


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2021 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits