Dall'Ue una proposta di partnership tra betting e sport


14 maggio 2014 | Attualità
segnaposto

Le manifestazioni sportive dovrebbero poter contare su una parte dei proventi delle scommesse: lo raccomanda il Final Report 2014, un lavoro commissionato dalla Commissione Europea e condotto da un istituto olandese. 

La ricerca fa un’analisi dei temi legati allo sport, e all’organizzazione del mondo sportivo, considerando gli eventi sportivi di rilievo come dei momenti importanti di aggregazione che, sarebbe opportuno, secondo i ricercatori, prevedano la concessione dei diritti non solo ai media ma anche agli operatori di scommesse.

Per far questo sarebbe necessario un regolamento nazionale, simile in tutti i paesi europei, che possa assicurare allo sport una parte degli incassi provenienti proprio dal mondo del betting.

La ricerca infatti sottolinea come “negli ultimi dieci anni l’avvento e la rapida ascesa delle scommesse sportive ha alterato il rapporto tra organizzatori sportivi professionisti e industria del gioco, creando opportunità commerciali e promozionali, ma anche minacce di integrità per lo sport”.

Per questo occorre individuare una normativa ad hoc per non creare incertezza, anche nei contratti di sponsorizzazione: il fine ovviamente è quello di proteggere i giocatori e di dare maggiore respiro alle organizzazioni sportive e alle società calcistiche.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits