Fassino (Anci) ad Alfano: Soluzioni per i problemi della sicurezza


6 maggio 2014 | Attualità
segnaposto

I comuni italiani e il gioco pubblico, un rapporto non sempre facile e per diversi motivi: in questo periodo, tuttavia, l'allarme gioco problematico è in primo piano e quindi si cerca un approccio condiviso a livello statale per rendere più sicuri i comuni e per far si che anche la localizzazione dei punti di gioco sul territorio sia razionale e ottimale. 

«Un confronto urgente, per concordare insieme e in via definitiva proposte» sulle «numerose e complesse problematiche che attengono ai temi della sicurezza urbana e dell’efficace e sereno svolgimento delle funzioni istituzionali degli amministratori locali». È quanto chiede il presidente dell’ANCI Piero Fassino, in una lettera inviata al ministro dell’Interno Angelino Alfano.

«Faccio riferimento - specifica Fassino nella missiva - da un lato alle diversificate emergenze che interessano grandi e medi centri urbani (reati di elevato allarme sociale, gioco d’azzardo, quiete pubblica e orari degli esercizi commerciali), dall’altro alla evidente recrudescenza di fenomeni di intimidazione contro gli amministratori locali che vivono sempre più in trincea, da nord a sud, a cui bisogna apprestare la massima tutela e dare ascolto e attenzione».

A questo proposito, conclude Fassino, «sarebbe peraltro un segnale importante che il confronto trovi avvio da uno dei territori più colpiti, come quello sardo, e a tal fine l’Associazione è disponibile per concordare insieme le eventuali modalità organizzative».


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2021 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits