• Home
  • News
  • Attualità
  • Firenze: in arrivo un'ordinanza per tutelare i giovani: dalle 11 alle 16 macchinette spente

Firenze: in arrivo un'ordinanza per tutelare i giovani: dalle 11 alle 16 macchinette spente


30 agosto 2016 | Attualità
segnaposto

Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha deciso di firmare un ordinanza per contrastare la diffusione del gioco d'azzardo, riducendo gli orari di attivazione degli apparecchi da gioco dalle 11.00 alle 16.00.

Dovranno rispettare i limiti orari le sale gioco, sale scommesse, bar, esercizi pubblici e circoli privati.

Gli esercenti che restituiscono la licenza di utilizzo nel proprio locale delle slot machine potranno avere uno sgravio sulla Tari con restituzione di € 250,00.

Nel 2015 sono state 222 le persone in cura a Firenze, presso i servizi della Asl , (erano 209 nel 2014), mentre in tutta la Toscana sono circa 1.400 a differenza di cinque anni fa, che erano 400. Nella provincia di Firenze, l'80 per cento degli affetti da questa patologia è maschio, età media 40 anni, ci sono, inoltre, pazienti di 21 anni in cura, mentre il più anziano ne ha 86. Tra i servizi della Regione esistono anche casi di pazienti di 15 anni. Circa il 5 per cento, in Toscana, è costituito da giovani, mentre sono potenzialmente a rischio, in tutta la Toscana, circa 20mila persone (duemila a Firenze).


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits