• Home
  • News
  • Attualità
  • Giochi. Borgomanero: gestori in rivolta contro i limiti orari imposti dal Comune

Giochi. Borgomanero: gestori in rivolta contro i limiti orari imposti dal Comune


28 giugno 2016 | Attualità
segnaposto

A seguito delle limitazioni  imposte dal comune lo scorso 15 luglio 2015 i gestori del gioco di Borgomanero vogliono ricorrere al Tar. Il regolamento prevede l'accensione degli apparecchi da gioco, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle 18:00 alle 23:00.

La norma comunale, oltre a prevedere multe salate per coloro che non rispettano i divieti, ha portato a una drastica flessione negli utenti e negli incassi con importanti ricadute in termini occupazionali. Secondo i gestori, le penalizzazioni  sono forti per gli imprenditori che su questo business ci hanno investito.

I gestori di Borgomanero si impuntano sul controsenso, sottolineando che in città è possibile giocare alle macchinette solamente in certe ore mentre se ci si reca in un comune limitrofo il gioco non è vincolato da nessun limite d'orario. "A Briga, che dista duecento metri da noi, invece non è così, e noi abbiamo perso moltissimo". Inoltre, le limitazioni d'orario hanno sicuramente influito pesantemente sul flusso dei giocatori che ovviamente vanno altrove a giocare, nelle località dove c'è libertà d'orario.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits