Giochi, governo e sindaci nel mirino


4 maggio 2018 | Attualità
segnaposto

«La colpa è di sindaci e questure che autorizzano aperture selvagge di sale slot. Le amministrazioni omettono di limitare le aperture e danneggiando così la salute dei cittadini» è il commento del Codacons allo studio del Cnr. L’ associazione dei consumatori ha annunciato una «raffica di denunce contro le amministrazioni locali. Il gioco d’ azzardo è e rimane una grave piaga del nostro paese e troppo poco è stato fatto dalle istituzioni per tutelare i cittadini». Secondo parlamentari 5Stelle Francesco Silvestri, Massimo Baroni e Giovanni Endrizzi «di fronte al continuo boom dell’ azzardo è ora che ogni livello istituzionale si faccia carico di questo enorme problema che danneggia in primis l’ economia reale e legale. Ogni euro azzardato dicono i pentastellati – è un euro levato dall’economia produttiva, come spiegano le ricerche del professor Maurizio Fiasco, denaro che sempre più spesso anche dalle porte legali entra nei circuiti delle mafie. È prioritario intervenire vietando immediatamente la pubblicità ad ogni livello, a tal proposito abbiamo già depositato una proposta. /Fonte Codacons


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits