• Home
  • News
  • Attualità
  • Giochi, slitterà al 5 maggio l'incontro prestabilito per il 30 aprile

Giochi, slitterà al 5 maggio l'incontro prestabilito per il 30 aprile


12 aprile 2016 | Attualità
segnaposto

Sembra quasi certo che la scadenza del 30 Aprile, per trovare un accordo tra governo ed enti locali in tema di distribuzione delle sale sul territorio, non sarà rispettata. La legge di stabilità 2016, prevede che in sede di Conferenza unificata Stato, Regioni ed enti locali, devono specificare “le caratteristiche dei punti vendita dove si raccoglie gioco pubblico, nonché i criteri per la loro distribuzione e concentrazione territoriale, al fine di garantire i migliori livelli di sicurezza per la tutela della salute, dell’ordine pubblico, della pubblica fede dei giocatori e dei soggetti economici e prevenire il rischio di accesso dei minori di età”. Nonostante ciò, a meno di 20 giorni dalla scadenza, non c'è ancora nulla di concreto all'orizzonte. Infatti, il sottosegretario all'Economia con delega ai giochi, Pier Paolo Baretta, ha dichiarato che l'argomento non sarà trattato nella Conferenza delle Regioni del prossimo 14 Aprile. Malgrado ciò, fonti delle Regioni annunciano (eccetto convocazioni straordinarie dell'ultimo momento) che la successiva Conferenza unificata è convocata per il 5 maggio, sebbene non è ancora chiaro l'ordine del giorno. L'assessore al Bilancio della Regione Lombardia, Massimo Garavaglia esprime pieno consenso riguardo alla data, affermando: "probabilmente sforeremo rispetto alla scadenza del 30 aprile , ma se si slitta di qualche giorno non muore nessuno". “Il tema dei giochi, già oggetto di delega legislativa ai sensi della legge n. 23 del 2014, è attualmente all'attenzione della commissione Finanze, impegnata nell'esame del disegno di legge” Mirabelli (Pd) di riordino complessivo della materia, ha confermato il presidente Mauro Marino (Pd), rammentando “le numerose richieste di audizione già pervenute in merito al disegno di legge in materia di giochi pubblici”. La ripresa dell’iter del provvedimento, era prevista per la scorsa settimana, ma molto probabilmente dovrebbe deviare a mercoledì prossimo. Nel contempo, il Comitato ristretto sulle Infiltrazioni mafiose nel gioco lecito e illecito della commisione parlamentare Antimafia sta elaborando una relazione da trasmettere alla VI commissione per cercare di delimitare l'illegalità. Le audizioni si concluderanno questa settimana: “giovedì 14 ascolteremo Passamonti di Sistema Gioco Italia, Anci e Regioni – ha spiegato il senatore Stefano Vaccari (Pd), coordinatore del Comitato –. A quel punto chiudiamo il ciclo di audizioni e contiamo entro il mese di aprile di consegnare una prima bozza dei risultati ottenuti”, bozza che andrà approvata prima in commissione e poi in assemblea.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits