Grecia: approvata nuova imposta sui giochi.


21 novembre 2015 | Attualità
segnaposto

Il Governo di Atene sta pensando di affrontare la crisi economica con due nuovi interventi per garantire nuove entrate di bilancio: un' imposta sulla vendita del vino e un incremento della tasse sui giochi.

Il ministro delle finanze greco Tsakalotos ha comunicato la decisione di imporre una tassa di 0,05 euro per le lotterie e le scommesse sportive in modo da raccogliere 300-400 milioni di euro l'anno.

La Federazione degli agenti OPAP (la concessionaria dei giochi greca) ha annunciato scioperi e mobilitazioni contro il provvedimento. Secondo la Federazione, il Governo dovrebbe impegnarsi di più a contrastare il gioco d'azzardo illegale, che è stimato a 6 milioni di euro l'anno, piuttosto che imporre questa nuova tassa che porterà alla chiusura di 1.000 agenzie e al licenziamento di 6.000 lavoratori.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits