Il governo russo contro Google per la pubblicità di gioco online


12 dicembre 2014 | Attualità
segnaposto

In Russia, il Servizio Federale Antimonopolio, detto anche Fas, ha chiesto a Google di togliere i giochi a distanza tra gli annunci pubblicitari. Pena pesanti sanzioni amministrative. La richiesta segue una denuncia al FAS presentata da un utente che si è imbattuto un annuncio di gioco d'azzardo nel motore di ricerca. Google ha spiegato la pubblicità può insinuarsi in maniera incontrollata e incontrollabile nel motore di ricerca, nonostante i divieti. "Purtroppo, in alcuni casi, gli inserzionisti tentano di trovare buchi nei nostri filtri con vari mezzi e a volte ci riescono - hanno spiegato - Stiamo migliorando costantemente il nostro sistema e lavorando sull'affidabilità dei nostri filtri».

Il rapporto tra la Russia e il gioco è molto controverso: il gioco è infatti vietato in molte aree escludendo altre. Recentemente il bacino delle zone in cui è possibile giocare è stato esteso.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits