La Binetti insorge: legge contro la ludopatia ferma al palo


13 febbraio 2015 | Attualità
segnaposto

Sono tre milioni gli italiani a rischio ludopatia secondo una recente stima del Cnr di Pisa, e ben un giocatore su due ha un profilo "patologico". Ma la legge per il contrasto al gioco d'azzardo patologico è "ferma al palo" e sono stati avanzati tentativi di "congelarla": è l'allarme della deputata Paola Binetti (Ap).

Il ddl sulla ludopatia, ha sottolineato Binetti, «è stato licenziato lo scorso giugno dalla commissione Affari sociali ed è da allora in attesa del parere della commissione Bilancio. Si sta in realtà cercando di "congelarlo" - ha dichiarato - ma noi stiamo facendo di tutto perchè ciò non accada». Il punto, «è che il ddl prevede una serie di limiti e investimenti per la prevenzione, mentre lo Stato si sta dimostrando più interessato a fare cassa con il gioco d'azzardo che non a curare i malati». Un gesto è stato comunque fatto con l'ultima Legge di stabilità, che ha previsto 50 mln per il contrasto al gioco patologico, ma ad oggi, ha rivelato Bimnetti, «si attende il decreto attuativo e non è ancora chiaro quando questi fondi arriveranno e come saranno distribuiti». In ogni caso, ha aggiunto, «ciò non sostituisce la necessità di una legge ed il governo deve prendere atto del fatto che tale fenomeno rappresenta un allarme di sanità pubblica».


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits