L’usurato patologico e il ludopatico sono simili


15 marzo 2016 | Attualità
segnaposto

Lo psicologo Meluzzi, in occasione di un  convegno a Torino, è stato intervistato dalla stampa e ha espresso la sua opinione riguardo alla similarità dell’usurato patologico e un ludopatico. “Giocare per tappare un buco che egli stesso ha scavato. La distruttività anche se ha origini diverse ha gli stessi esiti. La distruzione dal punto di vista sociale è l’incapacità di affrontare criticamente questi esiti”. Lo psicologo sostiene che per salvarsi, bisogna “ imparare a guardare con saggezza alla propria situazione, non cadere nel rimorso e chiedere aiuto, avere la forza di portare alla luce le proprie emozioni. L’usurato come il giocatore patologico è uno che pensa di poter ricevere domani un futuro migliore che non ci sarà mai e si dibatte nelle sabbie mobili. L’unico modo è chiedere aiuto personale specializzato che presente e disponibile”

 


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits