Mantova, il consorzio Ethica ha curato 60 giocatori problematici


17 aprile 2014 | Attualità
segnaposto

Sono tutte storie di grande disagio e solitudine: alla fine di due anni di lavoro degli operatori del Consorzio Ethica onlus impegnati nel progetto sperimentale promosso dalla Regione Lombardia "Gioco d'azzardo patologico" in collaborazione con l'organizzazione Orthos di Milano guidata dal dottor Riccardo Zerbetto che ha studiato e sperimentato un metodo di cura che sta ottenendo risultati positivi. 

I casi affrontati, come sempre, riguardano persone che hanno già problemi a monte, difficoltà di vita che vengono amplificate dal rapporto malato con il gioco, fino alla malattia.

Il progetto sperimentale tramite l'ascolto e il supporto di strutture specializzate aiuta le persone ad uscire dal Gap (Gioco d'azzardo Patologico): a conclusione del progetto sperimentale partito nel 2012 le situazioni accolte fino al 31 gennaio 2014 sono state 60, gli sportelli di ascolto attivati sono stati 15 a cui hanno afferito anche 19 Comuni e 2 Consorzi Distrettuali (Mantova e Viadana).


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits