Ministero della Salute: presto la ludopatia nei Lea


24 marzo 2014 | Attualità
segnaposto

"Il gioco d’azzardo è un dramma vero, un problema sociale che si è trasformato in emergenza sanitaria". In questo modo il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha commentato sul quotidiano cattolico Avvenire le nuove misure previste nel piano per la Sanità in materia di gioco.
Il gioco patologico sarà dunque inserito nei "Livelli essenziali di assistenza", ossia in quell'insieme di attività, di servizi e di prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (Ssn) eroga a tutti i cittadini gratuitamente o con il pagamento di un ticket, indipendentemente dal reddito e dal luogo di residenza.
La Lorenzin ha quindi confermato l’intenzione che a questo punto si fa sempre più concreto l'impegno di combattere la malattia da gioco «non a chiacchiere, ma in modo concreto con l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza. E questo vorrà dire che ci saranno risorse per curare una dipendenza come avviene per alcool e droga». L'inserimento nei Lea della ludopatia è stato varato nel Decreto Balduzzi, approvato dal governo Monti a fine 2012.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2021 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits