• Home
  • News
  • Attualità
  • Mondiali e pubblicità: il sindaco di Arezzo si rivolge ai vertici dello Stato

Mondiali e pubblicità: il sindaco di Arezzo si rivolge ai vertici dello Stato


27 giugno 2014 | Attualità
segnaposto

Il sindaco di Arezzo, Giuseppe Fanfani, ha scritto al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, e al presidente e al direttore generale della Rai, Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi, una lettera con la quale si chiede di «mettere fine alla pubblicità di scommesse sportive in Rai durante le partite dei mondiali».

La lettera del sindaco prosegue con un appello: «la Rai è un servizio pubblico e svolge anche una funzione sociale. In Rai non deve esserci posto per la pubblicità dell'azzardo».

La valutazione del sindaco Fanfani è la seguente: «il gioco del calcio è uno sport seguito da milioni di persone cui trasmette valori importanti come la fatica, l'impegno, il gioco di squadra, la gioia della vittoria, l'accettazione della sconfitta. L'azzardo invece non è un gioco e sta rovinando, ogni giorno, la vita di milioni di italiani».

La lettera del sindaco di Arezzo si conclude con la richiesta di un impegno ai destinatari affinchè «non si ripetano gli innumerevoli spot di giochi e scommesse andati in onda su Rai 1 prima della partita Italia-Inghilterra».


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits