• Home
  • News
  • Attualità
  • Orari e limitazioni slot: il Tar Veneto dà ragione al Comune di Padova

Orari e limitazioni slot: il Tar Veneto dà ragione al Comune di Padova


18 dicembre 2014 | Attualità
segnaposto

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto ha bocciato il ricorso presentato contro il Comune di Padova per l'ordinanza in materia di slot machines.

«Secondo il Tar non sussiste il requisito del periculum in mora - spiega Massimo Bitonci, sindaco di Padova - perché il nostro provvedimento limita solo l'orario di funzionamento degli apparecchi con vincite in denaro e la contrazione dei profitti non può essere provata, così come la mancanza di convenienza dell'attività economica stessa, visto che negli ultimi anni il numero di slot è andato aumentando. Il Tar riconosce anche che il sindaco, quale autorità responsabile della salute pubblica, possa agire per tutelare i cittadini dal rischio ludopatia».

«L'ordinanza, come hanno spiegato i giudici, è preceduta da un'accurata istruttoria, dalla quale risulta accertata la presenza di almeno 500 adulti affetti da sindrome di G.A.P. - prosegue Bitonci - E' una grande vittoria dell'Amministrazione contro gli amici delle slot, contro chi specula sulla pelle della gente, già provata da un crisi economica, le cui conseguenze non si superano buttando denaro dentro ad una macchinetta elettronica». «Noi andiamo avanti per la nostra strada: fuori dai quartieri questi apparecchi mangia soldi. In zona industriale ne consentiremo l'utilizzo anche dopo le 22.00», conclude.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits