Pubblicità dei giochi: l'Argentina vuole vietarla


5 dicembre 2014 | Attualità
segnaposto

Non è un tormentone solo italiano: sembra che anche in Argentina si voglia vietare in maniera categorica la pubblicità sul gioco d'azzardo.

E' pronto, infatti, un nuovo disegno di legge per regolamentare la pubblicità e la promozione del gioco e la proposta mira a limitare la pubblicità al fine di prevenire e controllare la diffusione delle dipendenze. Per questo ad intervenire attivamente nel progetto è stata proprio l'Autorità federale degli Audiovisivi e della Comunicazione (AFSCA). Oltre alla pubblicità sui media, è previsto un battage molto intenso relativo agli stessi prodotti di gioco che, nella fruizione, conterranno messaggi di avviso rispetto allo sviluppo delle dipendenze.

Insomma, se in Italia è lo Stato stesso che chiede ai concessionari di investire in pubblicità di gioco, in Argentina lo Stato obbligherà gli operatori a comunicare i rischi. Eppure anche nel nostro Paese la pubblicità dei giochi è sempre più all'ordine del giorno. Anche dal punto di vista locale, numerosi sono gli interventi che mirano a limitare o vietare la pubblicità di attività di gioco.


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits