SCOMMESSE: TAR VENETO ACCOGLIE ISTANZA CAUTELARE.


25 agosto 2016 | Attualità
segnaposto

Il Tribunale Amministrativo Regionale Veneto ha disposto la sospensione  del provvedimento amministrativo del Comune di Venezia a mezzo del quale veniva diffidato un esercente di attività di raccolta scommesse a seguito del rigetto della licenza  della Questura di Venezia del 17.5.2016, in quanto rilasciata in difformità a quanto disposto dall'art. 30 del Regolamento Edilizio, adottato con delibera del Commissario straordinario con poteri di Consiglio Comunale n. 42 del 2.4.2015.

"Considerato che l'istanza di sospensione può essere trattata, avuto riguardo alla data di notifica del ricorso, alla Camera di Consiglio che la 3^ Sezione ha in calendario il 22 settembre 2016;

Ritenuta, nelle more e rimessa al Collegio la valutazione di merito sulla corretta applicazione, in particolare dell'art. 30 del regolamento edilizio del comune di Venezia, la sussistenza della rappresentata situazione di gravità e urgenza in ragione del grave pregiudizio economico derivante dall'atto impugnato che inibisce al ricorrente lo svolgimento, nei propri locali, dell'attività per la quale ha già ottenuto la licenza di pubblica sicurezza e l'autorizzazione dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli."

Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits