Senato: leggi precise per regolamentare il gioco


27 marzo 2014 | Attualità
segnaposto

«Serve una legge quadro», un insieme di «norme precise, per regolamentare il gioco in Italia. È importante che chi gioca si diverta e possa farlo in modo sicuro». A chiedere l'intervento del Governo è Federgioco, l'associazione di rappresentanza dei quattro casinò italiani.
«Siamo a disposizione dello Stato - ha detto il presidente Marco Cambiaso, durante un convegno al Senato promosso dal centro culturale di formazione La Fondazione - per aprire il dialogo affinchè il gioco non abbia ricadute devastanti, ma rimanga divertimento. Dobbiamo chiedere regole certe su cui confrontarci. Basterebbe un piccolo sforzo di chi governa perchè si controlli tutto il sistema gioco in Italia».
L'attenzione della politica, ha replicato il senatore del gruppo "Per le Autonomie" e membro dell'intergruppo parlamentare sul gioco d'azzardo, Albert Laniece, «è molto alta, ci sono interventi di qualità ma spesso il problema è applicarli». Si sono fatti «passi importanti su una legge quadro contro il gioco patologico». Tra i punti chiave della norma, «il fondo per la prevenzione», finanziato «con l'1% del fatturato complessivo del settore», «la limitazione dei punti gioco» e una «tessera» del giocatore «per permettere controlli. Rivalorizzare i casinò come punto di gioco - ha precisato Laniece - aiuterebbe a combattere la dipendenza».
In Italia, ha ricordato il segretario di Adonp, Luca Massimo Chinni, sono «circa 2 milioni i giocatori a rischio dipendenza».
I giocatori patologici, ha puntualizzato la psicoterapeuta Mariangela Treglia, sono «700-800 mila», mentre tanti altri sono «problematici». E gli adolescenti sono «i nuovi dipendenti, 7 su 10 giocano». Per il contrasto della dipendenza, nel casinò di Campione d'Italia, ha spiegato l'ad Carlo Pagan (Board dell'European Casinò Association), è attivo il progetto «Save The Game», che introduce, tra le altre cose, «un Save The Game Team costituito da psicologi, una help line e misure potenziate per l'autoinibizione all'accesso del casinò, in caso di segnali di dipendenza patologica».


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2021 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits