Sanatoria Ctd: Cifone (Acogi) "Potrà aderire solo il 20% dei centri"


24 dicembre 2014 | Rassegna Stampa
Sanatoria Ctd: Cifone (Acogi) "Potrà aderire solo il 20% dei centri"

"Ritengo che la legge di Stabilità abbia di fatto riconosciuto il ruolo dei Ctd nel nostro Paese, pur non essendo riuscita a quantificare nella maniera più giusta e opportuna l'importo con cui i centri potranno 'sanare' la propria posizione dal punto di vista giuridico ed erariale.

A preoccuparmi, infatti, non è la cifra di 10mila euro da pagare immediatamente, ma l'indeterminatezza della cifra da versare a saldo degli anni pregressi di attività. Lo Stato non ha una giusta contezza dei reali margini di profitto dei titolari dei Ctd ed è per questo che l'Acogi ha invocato un tavolo di trattativa: vogliamo dialogare e discutere proprio sull'importo di una regolarizzazione che, comunque, abbiamo chiesto da tempo e aspettavamo”. Lo afferma a Gioconews.it il presidente di Acogi, Ugo Cifone, commentando le disposizioni contenute nella legge di Stabilità, approvata dal Parlamento, sulla 'sanatoria' dei centri scommesse che operano in Italia con una concessione estera.

Leggi l'intervista completa: clicca qui!


Condividi

Sostieni ACOGI Onlus

Mondo Acogi

Contatti

ACOGI Onlus
Via Giacomo Matteotti, 95 - 70032 Bitonto (BA)

Tel./Fax: (+39) 080 3741336

Email informazioni: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.
Email Ufficio Stampa: Abilita JavaScript per visualizzare il contenuto protetto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e aggiornamenti da ACOGI.


© 2014 - 2020 ACOGI Onlus | P. Iva 90051490093 - Privacy Policy - Credits