15 Ott 2018 | News

ROCCO CASALINO: DA BETTING CHANNEL AL GOVERNO.

Ma chi è Rocco Casalino?

Ultimamente finito al centro di una bufera mediatica per messaggi privati poco rispettosi sulla tragedia di Genova, e altri in cui si minacciava l’epurazione di alcuni tecnici del MEF, se questi non avessero trovato i soldi per far partire il reddito di cittadinanza, Casalino è attualmente il super pagato portavoce del premier Conte e responsabile della comunicazione del Movimento 5 Stelle.

Laureato in ingegneria, ha iniziato la sua carriera televisiva con la prima edizione del Grande Fratello per poi essere protagonista dei vari litigi in talk show televisivi. Dal trash alla politica il salto è stato breve. Dopo un periodo di discreta notorietà arriva un progressivo allontanamento dai palcoscenici principali del piccolo schermo. Dal 2004 così conduce un programma mattutino su Telelombardia, diventando nel frattempo anche giornalista professionista, per passare poi a Telenorba. Nel 2011 è quindi sul canale satellitare Betting Channel nelle vesti di conduttore, ma proprio in quell’anno cambia radicalmente la vita di Rocco Casalino. Leggenda vuole che grazie a un video di presentazione il Movimento 5 Stelle lo scelga per inserirlo nel proprio staff della comunicazione. Di lì la scalata al potere. Considerato negli ultimi tempi una sorta di uomo ombra del leader politico pentastellato Luigi Di Maio, con la nascita del governo Conte adesso Casalino è stato nominato portavoce del Presidente del Consiglio con uno stipendio da capogiro: esattamente 169.556,86 euro l’anno, secondo quanto pubblicato da L’Espresso. 

Nel dettaglio lo stipendio di base è pari a 91.696,86 euro, a cui poi si vanno ad aggiungere 59.500 euro di emulamenti accessori e 18.360 euro di indennità. Se confrontiamo queste cifre con quanto guadagnano i parlamentari, Casalino ogni anno per il suo lavoro incassa più di deputati, senatori e dello stesso premier.

Insomma, da Betting Channel al decreto Dignità il paradosso è fatto!

Fonte: CifoneNews.it